IL TAGLIANDO AZIENDALE

di prova |  24 giugno 2020

Il check-up – Conosci la tua impresa?

  

Sicuramente hai un’attività, storica o nuova, in crescita o con qualche difficoltà, gestita al meglio o con qualche criticità. Proviamo a far finta che la tua attività sia un’automobile: puoi avere un’auto storica, tramandata dai tuoi genitori o nonni, testimone dei fasti del passato. O invece ne hai appena comprata una, nuova di zecca, pronta per affrontare tutti i viaggi che vorrai. È pronta a darti mille soddisfazioni, magari coronando un sogno che avevi nel cassetto da tempo.  

Se sei un automobilista attento, probabilmente porterai l’auto dal tuo meccanico di fiducia a fare tutti i tagliandi del caso, per farla controllare da un professionista e per verificarne lo stato di salute, prevenendo così danni futuri.  

Se invece sei abituato a fare tutto di corsa e non hai mai il tempo di fermarti perché le cose da fare sono tante, può succedere che porti la macchina dal meccanico solo quando diventa necessario, perché senti qualche rumore strano, ha perso prestazioni, consuma troppo o si è accesa qualche spia del cruscotto. Insomma, quando è troppo tardi.  

Come puoi vedere, le similitudini tra l’auto e l’azienda sono davvero moltissime! Possiamo quindi utilizzare lo stesso concetto anche per la tua impresa, ed ecco che possiamo capire cos’è e a cosa serve un tagliando aziendale.

           

                                                                  

Ricerca, analisi, confronto: come conoscere l'azienda  

Si deve conoscere l’impresa e l’imprenditore. Il check-up ideato e promosso da GU Capital nasce da questa esigenza: come superare le difficoltà sul breve e medio periodo (guardando al lungo) valorizzando i punti di forza della propria azienda e superando quelli che la rendono vulnerabile. Affianchiamo le imprese con un servizio che offre consigli utili per essere maggiormente competitive. Il check-up permette di conoscere la propria impresa, di correggere le sue debolezze e di migliorare i punti di forza.  

Un “servizio” che ci è stato chiesto direttamente dalle imprese. Perché di fronte alle difficoltà congiunturali si è percepito il bisogno di sapere cosa poter fare, come doverlo fare e - soprattutto - quando.   Con questo strumento gli imprenditori si sono accorti di quanto il mondo “esterno” stia cambiando. Quindi è indispensabile “misurare” la propria competitività attraverso studi, ricerche, sperimentazioni e verifiche.  

 

Affidati al check-up aziendale di GU Capital.

 

  

                                                       

 

 

 Il check-up è da considerarsi un valore aggiunto all’attività imprenditoriale perché traccia l’attività dell’azienda in campi strategici: innovazione ed efficienza (valore del prodotto), controllo del mercato (valore della clientela), potenziale espresso e latente (valore del marketing), controllo e pianificazione (valore dei processi organizzativi).

 

                                            

 

 

Il compito che spetta alla nostra struttura è questo: tradurre la teoria (dei primi incontri con le imprese) in pratica (con suggerimenti operativi personalizzati). Partendo da un’analisi di redditività, solidità patrimoniale, liquidità, elasticità reddituale, consistenza dei vantaggi competitivi. La consulenza di professionisti esperti e qualificati è pensata per aiutare le imprese in alcune situazioni particolari:

  • Superare periodi di crisi (gestione del credito e della liquidità),
  • Affrontare il passaggio generazionale (organizzazione aziendale),
  • Programmare gli investimenti,
  • Verificare periodicamente l’andamento dell’azienda (Tableau de Bord),
  • Creare valore,
  • Pianificazione e controllo.

   

  

Gli obiettivi  

Conoscere la propria impresa significa poter aumentare i propri margini e muoversi con maggiore sicurezza sui mercati. Attraverso il check-up, infatti, GU Capital visita le imprese con consulenti esperti, analizzando:

  • Redditività, liquidità, solidità patrimoniale, elasticità aziendale,
  • Processi produttivi,
  • Mercato di riferimento,
  • Modello organizzativo.  

Il check-up offre risposte a qualsiasi richiesta, e fa crescere l’impresa, facilita il suo sviluppo, concretizza i suoi progetti e la avvicina ai risultati desiderati. Soprattutto, la rende consapevole delle sue capacità.  

 

 

L’Analisi  

Il check-up è da considerarsi un valore aggiunto all’attività imprenditoriale perché traccia l’attività dell’azienda in campi strategici:

  • Innovazione ed efficienza (valore del prodotto)
  • Controllo del mercato (valore della clientela)
  • Potenziale espresso e latente (valore del marketing)
  • Controllo e pianificazione (valore dei processi organizzativi)  

 

Un’occasione, quindi, per capire quanto veloce sta andando la propria azienda.  

 

L’analisi condurrà a:

1.      Interventi di breve periodo

  • Formalizzare le strategie aziendali,
  • Tenere sotto controllo le variabili economiche, finanziarie e patrimoniali dell’azienda,
  • Creare strumenti commerciali e promozionali che consentano di migliorare la percezione che la propria azienda ha del mercato.  

2.      Interventi di medio/lungo periodo

  • Valorizzare il know-how e il potenziale aziendale impiegando gli strumenti consegnati alle aziende,
  • Formalizzare le strategie aziendali, definire un percorso per il loro raggiungimento, definire piani operativi qualitativi e quantitativi,
  • Formulare un piano di marketing qualitativo e quantitativo in linea con le strategie aziendali,
  • Implementare un sistema di controllo strutturato a supporto della formulazione delle strategie.

 

 

 Download, minimalist, save, thin, two colour icon In seguito puoi scaricare il PDF

Per leggere l'articolo